Alessandro Tripepi – Lo specchio di sé. “Ambasciatori”, gesuiti e sovrani in scena nel viaggio italiano di quattro principi giapponesi (1585) – Data del conseguimento: 05/02/2020

Autore: Alessandro Tripepi

Titolo: Lo specchio di sé. “Ambasciatori”, gesuiti e sovrani in scena nel viaggio italiano di quattro principi giapponesi (1585)

Relatore: Prof. Gianclaudio Civale

Università: Università degli Studi di Milano

Intitolazione del Dottorato: Studi Storici

Ciclo: XXXII

Data del conseguimento: 05/02/2020

Abstract: Nel 1585 quattro principi giapponesi, appartenenti alla piccola aristocrazia cristianizzata del Giappone meridionale, giunsero al cospetto del Pontefice Gregorio XIII. Il viaggio, organizzato dai gesuiti, attivi nell’Arcipelago sin dal 1549, si snodò tra le corti e le città iberiche e italiane. Obiettivo del viaggio era mostrare al mondo europeo la congruenza tra il Giappone gesuitico, raccontato da decenni nelle lettere da parte dei padri, e quello “reale”. I quattro principi divennero così dei simulacri da mostrare e far sfilare in processione. Strumento di colonizzazione culturale, l’ambasceria dei quattro principi permise al mondo europeo, italiano in particolare, di riflettere su se stesso: lasciando il Giappone sempre sullo sfondo e – per così dire – muto, il viaggio cerimoniale si fece medium nelle mani tanto dei gesuiti quanto dei sovrani della Penisola. Attraverso una teatralizzazione dell’evento, gli obiettivi di propaganda gesuitica si fusero con gli interessi di lustro e prestigio degli anfitrioni, interessati alla ricostruzione di un’identità spazzata via dagli stravolgimenti politici, religiosi e culturali che avevano investito la Penisola nella prima metà del XVI secolo.